2022
Drusilla Barrett

Paura e laptop nel percorso della campagna

L'articolo di Matthew Klam esamina l'impatto che i blogger stanno avendo sulla campagna presidenziale; fa risalire i blog a Mickey Kaus, che ha avviato un blog politico sulla rivista online Slate nel 1999; afferma che la politica di sinistra prospera sui blog, con i blog più arrabbiati e più partigiani che crescono più velocemente; dice che molti blogger iniziano a bloggare per sfogarsi e finiscono per colpire i nervi del pubblico e prendere piede; i profili Josh Marshall del rispettato TalkingPointsMemo.com e Markos Moulitas che gestisce dailykos.com, considerato tra i blog politici di maggior successo; foto (L)

2022
Drusilla Barrett

Libero di clonare

L'articolo di Brian Alexander esamina l'idea che il Primo Emendamento protegga la ricerca scientifica, che metterebbe la clonazione sotto una nuova luce; cita il caso del 1977 in cui quattro studiosi hanno testimoniato davanti alla commissione della Camera a causa dell'allarme per il DNA ricombinante o lo splicing genetico; la questione è stata risolta in silenzio e l'organismo di supervisione ha permesso alla scienza di controllarsi da sola; foto (M)

2022
Drusilla Barrett

Urge a Surge

La rubrica di William Safire On Language esamina l'uso corrente di 'surge' nel contesto politico per indicare un rapido aumento del sostegno; esamina anche l'uso del termine 'panchina profonda', metafora sportiva che significa giocatori di riserva di talento, in riferimento alla sfilata di celebrità politiche alla convention repubblicana; cita esempi di come la lingua inglese cresce incorporando parole e usi di altre lingue (M)

2022
Drusilla Barrett

La guerra non dichiarata di Kerry

L'articolo di Matt Bai esamina la posizione di Sen John Kerry sul dibattito filosofico sul posto dell'America nel mondo; afferma che Kerry non ha ancora articolato una visione di politica estera che possa essere un'alternativa alla guerra globale al terrore di Pres Bush; traccia come le opinioni conservatrici e liberali risalenti alla guerra fredda modellano gli atteggiamenti sulla lotta al terrorismo; afferma che Kerry sta cercando di unire entrambe le visioni del mondo per combattere una guerra al terrore più sfaccettata; afferma che gli elettori sono frustrati dal fatto che la strategia di Kerry rimane vaga e che la sua estrema cautela contribuisce a dare l'impressione che non pensi in modo chiaro o audace alla politica estera; racconta la carriera di Kerry al Senato e come la sua esperienza ha plasmato le sue opinioni; foto (L)

2022
Drusilla Barrett

Esagerato

La rubrica di William Safire On Language esplora l'uso del 'cane da attacco' per descrivere i candidati alla vicepresidenza; esamina l'origine del termine Swift boat; esamina la derivazione di 'gaggle' per descrivere un piccolo gruppo di giornalisti riuniti attorno alla fonte di notizie (M)

2022
Drusilla Barrett

Fede, certezza e presidenza di George W. Bush

L'articolo di Ron Suskind esamina la fede di Pres Bush, dipingendolo come una miscela di forza e imperscrutabilità, opacità e azione, tutte radicate in istinti incrollabili; dice che gli evangelici che lo sostengono e costituiscono il nucleo della sua base credono che sia un messaggero di Dio; afferma che la fede di Bush ha plasmato la sua presidenza in modi profondi e non religiosi; dice di esigere una fede incondizionata dai suoi seguaci; dice che il disprezzo che mostra per altri punti di vista deriva dalla sua certezza; descrive il legame tra Bush e la sua base come un legame di reciproco sostegno, in cui li sostiene con le sue azioni e posizioni e loro rispondono con fede feroce; foto (L)

2022
Drusilla Barrett

Se lo rompi...

La rubrica di William Safire On Language esamina le origini della frase 'Lo rompi, lo possiedi', usato dall'editorialista del Times Thomas Friedman in colonne sull'Iraq e invocato da Sec Colin Powell che avverte il presidente Bush di andare in guerra; rileva anche la derivazione della parola podium (M)

2022
Drusilla Barrett

Con Flicks

articolo di Kathryn Schulz su Ameican Film Renaissance, il primo festival cinematografico conservatore della nazione; descrive diversi film e dice che impiegano tecniche simili a quelle usate da Michael Moore; foto (M)

2022
Drusilla Barrett

Chi ha perso l'Ohio?

L'articolo di Matt Bai racconta le ultime 24 ore della campagna presidenziale del 2004 dall'interno dell'organizzazione pro-Kerry America Coming Together in Ohio; foto (L)

2022
Drusilla Barrett

Neo-secessionismo

articolo di Jack Hitt, in rassegna delle idee e degli sviluppi notevoli dell'anno, sui discorsi di secessione negli stati del New England a seguito delle rielezioni di Pres Bush; un attento esame dei rendimenti mostra che non esiste un divario rosso-stato-blu-stato, piuttosto il vero divario è urbano rispetto a rurale (M)

2022
Drusilla Barrett

Fraselatore, The

articolo di Robert Mackey, in rassegna delle idee e degli sviluppi più importanti dell'anno, su Phraselator, gadget elettronico portatile che consente ai soldati di fornire centinaia di frasi utili, preregistrate in arabo, agli iracheni che incontrano; disegno (M)

2022
Drusilla Barrett

Di che colore è il Montana?

L'articolo di Walter Kirn afferma che Montana sfida la classificazione politica; indica il nuovo governatore democratico Brian Schweitzer, che ha sfidato quella che era diventata una struttura di potere conservatrice compiaciuta e circoscritta; afferma che il voto dello stato per consentire ai pazienti di utilizzare la marijuana medica va contro gli sforzi degli scienziati politici di dividere l'America in rosso e blu; foto (M)

2022
Drusilla Barrett

Una questione di numeri

L'articolo di Roger Lowenstein esamina se la previdenza sociale sta andando in bancarotta; Il presidente Bush lancia allarmi sulla solvibilità del programma, sperando di raccogliere consensi per il cambiamento; gli sforzi sembrano dare i suoi frutti, poiché molte persone ora credono che la sicurezza sociale sia in seri problemi; mentre la prudenza sostiene di fare una correzione, la visione attuariale è che sono necessari solo piccoli aggiustamenti, ma quel programma è solvibile così com'è; il dibattito è duplice: quanto durerà il fondo fiduciario e se verranno onorati i titoli del fondo fiduciario, che è investito nei titoli del Tesoro USA; cita le affermazioni di enormi disavanzi da parte dei conservatori, ma afferma che la questione più seria è se l'esistenza di fondi porti il ​​governo a spendere di più, consentendo così disavanzi maggiori in futuro; discussa la storia della sicurezza sociale, insieme alle previsioni di sventura e all'affermazione che i conti privati ​​non avrebbero consentito alcun risparmio e potrebbero infatti lasciare i lavoratori in gravi difficoltà; varietà di soluzioni proposte; disegni (L)

2022
Drusilla Barrett

Follia metafora

Colonna di William Safire su alcune metafore che stanno guadagnando valuta, tra cui 'tigre per la coda', 'pedale al metallo' e 'cavallo morto' (M)

2022
Drusilla Barrett

IL MODO IN CUI VIVIAMO ORA: 20/03/05: DOMANDE PER JEFF GANNON; Bloggato giù

Deborah Solomon intervista con Jeff Gannon (alias Jim Guckert), aspirante giornalista che è riuscito ad avere accesso ai briefing stampa della Casa Bianca per due anni ed è stato regolarmente chiamato da Scott McClellan, addetto stampa di Pres Bush, per fare domande sul softball; foto (M)

2022
Drusilla Barrett

Un lobbista al completo

'Riesci a sentire l'odore dei soldi?!?!?!'' ha scritto Jack Abramoff. Era il dicembre 2001, ed era un boss della Washington repubblicana, uno dei lobbisti più ricchi e meglio collegati della città. Il suo ex assistente personale era andato a lavorare per Karl Rove, il principale consigliere politico del nuovo presidente; era amico intimo del potente deputato repubblicano del Texas, Tom DeLay, una relazione di cui la maggior parte dei suoi concorrenti avrebbe ucciso per vantarsi. Guadagnava milioni con commissioni fino a 750 dollari l'ora; era titolare di due ristoranti cittadini; ed era anche un uomo di buone opere: un donatore di beneficenza e il fondatore di una scuola religiosa privata nei sobborghi del Maryland. Vestito con abiti costosi, si è spostato per la capitale in una BMW dotata di uno schermo di computer, spesso diretto a una delle innumerevoli raccolte di fondi che ha dato per i membri del Congresso e i senatori repubblicani ai giochi Redskins e Orioles e Wizards nei suoi sky box privati. Jack Abramoff era un uomo in pieno.

2022
Drusilla Barrett

Chimera

Hank (Don't Call Me Henry) Greely, professore di diritto e di genetica alla Stanford University, ha creato scalpore nel mondo scientifico, per non parlare della confraternita zoologica, quando ha detto a Sharon Begley del The Wall Street Journal, '' Il centauro ha lasciato la stalla.'' Un centauro è la mitica bestia sognata dai greci con la testa e le braccia e il busto di un uomo e il corpo e le gambe di un cavallo. È un esempio di chimera, meglio conosciuta come mostro sputafuoco che mescola la testa di un leone, il corpo di una capra e la coda di un serpente che davano gli incubi ai bambini dell'antica Grecia. (È sempre descritto come un 'mostro lei'; non si sente mai parlare di 'mostri chimerici'.)

2022
Drusilla Barrett

il credente

Rick Santorum, il 47enne senatore della Pennsylvania dall'aspetto giovanile, non avrebbe potuto, in tempi politici più decorosi, raggiungere una posizione di grande potere al Congresso. È stato impaziente ea volte impertinente, l'equivalente politico del ragazzo troppo rude al parco giochi che non conosce le regole del gioco o semplicemente non si cura di seguirle. Alla Camera nei primi anni '90, si è imbattuto in una banda di giovani repubblicani (soprannominati la banda dei sette) che ha spinto le indagini aggressive sia sui democratici che sui repubblicani. Eletto al Senato più educato nel 1994, Santorum ha preso la parola pochi mesi dopo il suo mandato mostrando un cartello per diversi giorni che diceva 'Dov'è Bill?' per mettere in luce quella che percepiva come la mancanza di leadership del presidente Clinton sul pareggio del bilancio federale . (Il senatore Robert Byrd, democratico del West Virginia, ha commentato che lo stile del giovane senatore sembrava più appropriato per 'una birreria o una birreria'.) In un'intervista molto pubblicizzata nel 2003, ha sostenuto che la Corte Suprema non dovrebbe ribaltare lo stato leggi sulla sodomia che vietano il sesso omosessuale e suggeriscono che una tale sentenza creerebbe una giustificazione per la bigamia, la poligamia e l'incesto. A un certo punto, ha persino sollevato lo spettro della bestialità, usando la frase 'uomo contro cane'. Santorum non si è tanto adattato a Washington quanto la città, stilisticamente e politicamente, si è mossa nella sua direzione. È diventato presidente della Conferenza repubblicana del Senato nel 2000, la terza posizione di leadership del suo partito. Se vincerà un terzo mandato al Senato nel 2006, molto probabilmente passerà alla frusta repubblicana, il secondo posto. La sua influenza supera già il suo rango. In un momento in cui le espressioni palesi di religiosità fanno sempre più parte della politica, Santorum è, con l'eccezione del presidente Bush, il principale politico della nazione basato sulla fede - un devoto cattolico così apprezzato dai conservatori religiosi di tutte le fedi che la rivista Time di recente lo ha incluso nella lista dei '25 evangelici più influenti d'America'. Santorum mi ha detto che il riconoscimento lo ha sorpreso, ma anche chiaramente gli ha fatto piacere. 'Ciò che ti dice', ha detto, 'è che sono in prima linea su molte questioni che contano per le persone di fede'.

2022
Drusilla Barrett

Democratici 're della collina'?

Se guardi un sacco di notiziari via cavo, ormai probabilmente hai sentito qualcuno fare riferimento a un blocco di elettori noto come 'conservatori di 'South Park'. Il termine deriva dal titolo di un nuovo libro di Brian C. Anderson , un esperto conservatore che lo ha adattato dallo scrittore Andrew Sullivan, e si riferisce all'idea che l'oscena parodia della vita nelle piccole città americane di Comedy Central, con il suo esilarante infilzamento di snobismo liberale, sia in qualche modo il crogiolo perfetto per comprendere una nuova razza di elettori repubblicani sfacciati e irriverenti. In verità, a parte il titolo, il libro di Anderson ha ben poco da dire su ''South Park'' stesso; in realtà è solo una rivisitazione dell'argomento secondo cui i media mainstream stanno perdendo la presa sul dominio del mondo, commercializzati in modo piuttosto cinico per fare appello agli stessi conduttori radiofonici dello stato rosso e ai club del libro che rendono così tante le polemiche di destra best seller. Se i politici e gli esperti sono davvero così disperati da comprendere i valori dell'America conservatrice senza lasciare i loro salotti, allora dovrebbero iniziare a impostare il TiVo per registrare un'altra sitcom animata, che Anderson menziona solo di sfuggita e che, nonostante la sua politica generale di evitare la politica , in qualche modo continua a offrire il ritratto più sottile e complesso degli elettori di provincia in televisione: ''King of the Hill'' su Fox. Il governatore democratico per due mandati della Carolina del Nord, Mike Easley, è così ossessionato dallo spettacolo che istruisce il suo sondaggista di separare gli elettori dello stato in coloro che guardano 'King of the Hill' e quelli che non lo fanno in modo che possa scoprirlo se le sue argomentazioni su questioni sociali ed economiche hanno senso per i fan della sitcom.

2022
Drusilla Barrett

Chi sono gli americani per pensare che la libertà sia loro da diffondere?

I. Mentre Thomas Jefferson giaceva morente nella sua tenuta in cima alla collina, Monticello, alla fine di giugno 1826, scrisse una lettera dicendo ai cittadini della città di Washington che era troppo malato per unirsi a loro per le celebrazioni del 50° anniversario della Dichiarazione di Indipendenza . Volendo che la sua lettera ispirasse il raduno, disse loro che un giorno l'esperimento che lui e i fondatori avevano avviato si sarebbe diffuso in tutto il mondo. 'Per alcune parti prima, per altre dopo, ma alla fine per tutte', ha scritto, la forma americana di autogoverno repubblicano sarebbe diventata un diritto di nascita di ogni nazione. Il trionfo mondiale della democrazia era assicurato, ha proseguito, perché ''l'esercizio illimitato della ragione e della libertà di opinione'' avrebbe presto convinto tutti gli uomini che sono nati non per essere governati ma per governarsi in libertà.